Alessandro Magnasco detto il Lissandrino e Antonio Francesco Peruzzini - Assalto di briganti / Marina con monaci e pescatori VENDUTI

Autori: Alessandro Magnasco detto il Lissandrino (Genova 1667 – 1749) e Antonio Francesco Peruzzini (Ancona 1643/46 – 1724 Milano)

Titolo: Assalto di briganti
Tecnica: Olio su tela
Dimensioni: 112 x 137 cm
Epoca: Primi del Settecento

Titolo: Marina con monaci e pescatori
Tecnica: Olio su tela
Dimensioni: 143 x 112 cm
Epoca: Primi del Settecento

VENDUTI

[…] Gli ovali qui presentanti costituiscono due felici esempi della collaborazione tra il Lissandrino e Antonio Francesco Peruzzini: le vibranti ed energiche figure umane del Magnasco, realizzate con pennellate rapide e sintetiche, animano i sognanti paesaggi a volo d’uccello allestiti dall’amico e collega, che risentono dell’influenza di Salvator Rosa ma anche di artisti nordici attivi in Italia, come Mathieu van Plattenberg e soprattutto Pieter Mulier detto il Tempesta. Lo stesso tema della carrozza assaltata dai briganti è di derivazione nordeuropea, molto frequentato nel Seicento in Olanda e nelle Fiandre e diffuso in Italia dalle incisioni di Jacques Callot. Magnasco e Peruzzini lo affrontano in più occasioni, talvolta abbinandolo a scene di banchetto e cortei nuziali, tanto da far supporre un rimando alla letteratura picaresca dell’epoca, molto apprezzata anche nella Lombardia spagnola. Per questo dipinto parte della critica ha proposto l’attribuzione (Vedere Catalogo Giamblanco 2016)