Bartolomeo Cavarozzi (Viterbo, 1587 - Roma, 1625), Sacra Famiglia

Autore: BARTOLOMEO CAVAROZZI (Viterbo, 1587 – Roma, 1625)
Titolo: Sacra Famiglia
Tecnica: Olio su tela
Dimensioni: 156 x 118 cm
Epoca: 1617-1619 circa

Il dipinto è comparso in asta Finarte a Roma nel dicembre del 1973 già con il riferimento a Cavarozzi. Pervenuto in una collezione romana, è stato poi oggetto
di menzioni da parte di Maurizio Marini (1979, p. 74, nota 25) e di Benedict Nicolson (1979, p. 42); è interessante rilevare che nella riedizione del repertorio dello studioso anglosassone (1990, I, p. 96) la curatrice Luisa Vertova riportava una provenienza dalla collezione Spinola di Genova (era il venditore del 1973 che nel 1988
aveva informato la studiosa). L’opera è stata in seguito in deposito presso la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola per alcuni anni dall’inizio del 2001, per poi tornare in collezione Zerbone e quindi presso la Galleria Giamblanco. La provenienza Spinola suggerita dalle informazioni della Vertova non è confermata da elementi documentari, malgrado la volenterosa ricostruzione di Zanelli che nella sua ampia scheda nel catalogo del 2005 (Bartolomeo Cavarozzi, pp. 50-61) ipotizza la possibilità di un errore attributivo dell’Alizeri, il quale in Palazzo Doria Spinola nel 1875 (p. 241) registrava una «Sacra Famiglia» di Simone Cantarini.

Clicca QUI per vedere la descrizione completa nel Catalogo Pittura italiana dal Seicento al Settecento 2014, pg. 12-15